giovedì 18 ottobre 2012


8 commenti:

  1. Non è un cane e non è morto. Purt.. cioè, vabbè. Ho piantoper cani che non conoscevo, comunque. Ma beatallui!

    RispondiElimina
  2. Certo, ma quale cane!
    Lui è un volpino, baffino il volpino!
    Finirà in pelliccia!

    RispondiElimina
  3. Fosse un cane, si potrebbe chiedere al veterinario che fare di/con lui.

    RispondiElimina
  4. Che paragone assurdo..

    RispondiElimina
  5. Almeno se fosse un cane morto qualcuno lo piangerebbe!

    RispondiElimina
  6. Ho la sinistra impressione che con certi atteggiamenti di 'giudizio' ci si stia assimilando in qualche modo alle "cittadine" che sferruzzavano di fronte al patibolo che nella rivoluzione francese andava via via tagliando teste anche a chi prima si era osannato come "capo popolo"...

    Il risultato fu alla fine l'ascesa di un Napoleone 'imperatore'...;/

    Forse -dico, forse- sarebbe meglio, cercare di ri-esumare le parti migliori di una agonizzante classe politica di sinistra, conservandone l'ideologia di base e scartandone gli errori, perché possa rinascere...Piuttosto che -esultandone- auspicare il suo cadere indiscriminatamente sotto i colpi della ghigliottina, insieme ai suoi avversari.
    (Lasciando il campo a nuovi rampanti di afflato napoleonico...per cui essere di sinistra significa solo essere ambidestri)

    RispondiElimina